Comunicati stampa

cerca nel calendario

Quando la cultura si fa impresa: Generali Italia premiata per “Valore Cultura”

Il programma Valore Cultura riconosciuto con il “Premio Cultura + Impresa” per aver reso accessibile ad una vasta platea di pubblico il patrimonio artistico-culturale

Milano. 1,2 milioni di spettatori alle mostre, 15.000 persone nei teatri, 3.800 visite guidate alle mostre, 700 studenti delle scuole coinvolti nei progetti e 350 over 65 invitati al Teatro la Scala; 17 eventi organizzati per gli agenti e la rete di
vendita, 2.000 clienti che hanno utilizzato gli sconti, 10.000 dipendenti coinvolti con agevolazioni.

A un anno dal debutto ufficiale è questo il positivo bilancio di Valore Cultura, il programma di Generali Italia che sostiene le migliori attività culturali e promuove le iniziative di divulgazione artistico-culturale per favorirne l’accessibilità a un pubblico sempre più vasto. Con questo programma Generali Italia è stata riconosciuta con il prestigioso “Premio Cultura + Impresa 2016”, per aver reso l’arte e la cultura accessibile ad una platea vasta e trasversale: dai ragazzi delle scuole, alle famiglie, ad un pubblico più adulto, con una particolare attenzione verso gli stakeholders diretti: clienti, agenti e dipendenti.
 
A ritirare il riconoscimento, presso la Fondazione Feltrinelli a Milano, è stata Lucia Sciacca, Direttore Comunicazione e Social Responsibility di Generali Italia, in occasione della quarta edizione del Workshop di Premiazione Cultura + Impresa: The Arts Factor.
 
Sostenibilità per noi vuol dire fare bene impresa, crescere nel tempo e creare valore condiviso per tutti i nostri stakeholder: dipendenti, clienti, agenti, fino alle comunità in cui viviamo e operiamo. Con Valore Cultura vogliamo continuare a rendere l’arte e la cultura sempre più accessibili, perché siamo convinti che siano parte integrante dell’identità del nostro Paese e possano contribuire alla crescita culturale ed economica del territorio: crediamo che la crescita di un’azienda sia strettamente legata allo sviluppo dei territori in cui opera”, ha dichiarato Sciacca, Direttore Comunicazione e Social Responsibility di Generali Italia.
 
A decretare i migliori progetti dell’edizione 2016 del “Premio Cultura + Impresa” è stata una giuria ad hoc composta da 27 esperti rappresentanti di molteplici settori. Nel dettaglio, Valore Cultura ha vinto il primo premio nella
categoria Sponsorizzazioni e Parntership Culturali: del progetto fanno infatti parte le più grandi istituzioni lirico sinfoniche in Italia - tra cui Teatro alla Scala, Teatro San Carlo, Teatro La Fenice - e una importante partnership con Arthemisia che prevede grandi mostre sul territorio italiano: tra queste, Escher a Milano e a Catania, Picasso a Verona, Toulouse Lautrec a Bologna.

Scarica comunicato in formato pdf