Home

5 suggerimenti da seguire per affittare la tua casa

Decidere di affittare la propria casa non è semplice, alcune volte abbiamo dubbi, ma allo stesso tempo vogliamo che quel bene che ci ritroviamo, perché magari ereditato, o risultato di un investimento fatto porti i suoi frutti. In linea generale con un po’ di attenzione, impegno e la giusta prevenzione si può arrivare a un accordo favorevole per entrambe le parti. Ecco qualche suggerimento da seguire prima di mettere in affitto una casa.


1. Rendi l’abitazione appetibile per i futuri inquilini


immagine

Prima di affittare la tua casa, di mettere le immagini sul web per promuovere l’annuncio e di farla conoscere ai potenziali inquilini ti consigliamo di renderla appetibile dal punto di vista estetico. L’igiene in primo luogo è uno dei punti fondamentali: l’abitazione deve essere pulita e ordinata in ogni punto anche in quelli che possono sembrare più nascosti. Dunque igienizzare i pavimenti, ma anche le superfici dei mobili, senza dimenticare porte e finestre. Altro aspetto da non sottovalutare è la sicurezza: gli impianti devono essere a norma, gli elettrodomestici, se presenti, funzionanti e lo stesso discorso vale anche per l’arredamento che è consigliabile sia in buono stato, così da non presentare nessun pericolo per i futuri affittuari.

 


2. Stabilisci attentamente il canone mensile


immagine

Prima di mettere un annuncio per affittare la propria casa, è bene valutare con attenzione qual è il prezzo che si intende richiedere. Buona norma è informarsi sui prezzi del mercato della zona e per il tipo di casa (bilocale, trilocale, attico...) anche tenendo conto della concorrenza. Occorre tenere presenti, poi, anche le proprie esigenze in termini di denaro e i tempi in cui si vuole chiudere la trattava. Minore è il prezzo, prima si concluderà.

 


3. Scegli con cura gli inquilini


immagine

Gli affittuari vivranno nella tua casa e dovranno averne cura per un buon periodo di tempo per questo motivo è opportuno informarsi su chi sono e su quale è la loro situazione finanziaria. Informati, quindi quando possibile, sulle precedenti esperienze di affitto dei futuri inquilini e sul loro lavoro. Quest’ultimo punto è importante per capire se saranno puntuali nei pagamenti per non incorrere in problemi futuri. Le referenze e le garanzie possono essere importanti!

 


4. Stipula il contratto d’affitto e stabilisci le condizioni in maniera chiara


immagine

Stipulare il contratto permette sia al proprietario dell’immobile sia all'inquilino di vivere questa esperienza in modo sereno. Nel contratto oltre alle informazioni relative alle parti, al canone d’affitto e alle scadenze è utile inserire anche l’inventario dei mobili, se sono presenti, e a quanto ammonta il deposito cauzionale e se per esempio le utenze sono incluse o escluse dal prezzo stabilito. Un contratto in ordine assicura a entrambe le parti di avere la situazione sotto controllo e non incorrere in spiacevoli incomprensioni.

 


5. Crea un rapporto di fiducia e disponibilità con l’inquilino


immagine

L’affittuario è quella persona che vivrà nella casa che abbiamo scelto con impegno e in cui abbiamo deciso di investire è quindi utile mantenere dei rapporti cordiali e cercare di trovare la migliore soluzione in caso di punti di vista divergenti. Un buon modo per farlo è quello di ricordare di essere sempre discreti e non invadere mai la privacy di chi vive nella nostra casa.


Infine è utile stipulare una polizza casa sia per il proprietario sia per l’inquilino per tutelare l’immobile. Parlarne insieme può aiutarti a trovare un accordo e capire se dall'altra parte c’è un riscontro positivo. Una protezione completa può far vivere questa esperienza in modo più sereno sia per te che affitti sia per l'inquilino, cui spetta la responsabilità della tua casa.