L’attestato di rischio online
Magazine

Attestato di rischio online: come ottenerlo

L'attestato di rischio è un documento che certifica la storia assicurativa dell'automobilista, e dal 1° luglio 2015 è elettronico e consultabile online sul sito della propria Compagnia assicurativa.

Le Compagnie assicurative, come vedremo, consultano gli attestati di rischio dei nuovi clienti accedendo sempre online alla banca dati dell'IVASS.

 

Non tutti sanno dove trovare l'attestato di rischio elettronico e come ottenerlo, dunque in questo articolo scopriremo:

  • Cos'è l'attestato di rischio online
  • Come si richiede l'attestato di rischio elettronico
  • Come si cambia Compagnia assicurativa
  •  


    Cos'è l'attestato di rischio online?


    Si tratta di un documento fondamentale per chi decide di stipulare una nuova polizza RC auto, dunque cambiando Compagnia assicurativa. Questo perché le informazioni in esso contenute servono a definire l’importo dovuto per l'assicurazione obbligatoria in capo all'automobilista.


    L'attestato di rischio, infatti, documenta la storia assicurativa dell'automobilista attraverso diverse informazioni, fra le quali classe bonus-malus di appartenenza ed eventuali incidenti verificatisi nei cinque anni precedenti.


    Quindi è importante che sia sempre corretto e aggiornato.

     

    Quali sono le informazioni contenute nell'attestato di rischio?

    Nel dettaglio, l'attestato di rischio contiene le seguenti informazioni:

  • generalità dell'assicurato;
  • dati del veicolo;
  • classe universale, con l'indicazione della classe di merito di provenienza e quella di assegnazione;
  • dati sugli incidenti degli ultimi cinque anni, con indicazioni di dettaglio sui sinistri pagati con responsabilità principale o paritaria, cioè incidenti in concorso di colpa, e su quelli riservati a persone oppure a cose.
  •  


    Come si richiede l'attestato di rischio elettronico?


    In passato l'attestato di rischio veniva inviato dalle Compagnie agli assicurati, in formato cartaceo e almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza.

     

    Ma dal 1° luglio 2015 questo non avviene più. L'attestato di rischio è elettronico e può essere disponibile, a seconda dell’offerta di ogni Compagnia assicurativa:

  • sul sito della Compagnia assicurativa nell'area riservata, dunque sempre consultabile mediante le credenziali di accesso fornite dall'Assicurazione;
  • tramite applicazione mobile, sempre con le credenziali personali;
  • attraverso il Servizio Clienti della Compagnia (al telefono, via e-mail o tramite i social network) che trasmetterà le informazioni via posta elettronica.
  •  

    Come fare se non si ha accesso a Internet?

    Chi per vari motivi non riesce ad accedere a Internet, può comunque richiedere sempre una copia cartacea dell'attestato di rischio, ma come detto il documento così prodotto non è più valido per stipulare una nuova polizza RC auto. Per questo fine sarà la nuova Compagnia a dover prelevare le informazioni dalla banca dati.

     

    In sostanza l'attestato di rischio cartaceo ha funzioni meramente informative.

     


    Come si cambia Compagnia assicurativa?


    Se si desidera cambiare Compagnia assicurativa, non è più necessario consegnare alla nuova Assicurazione il proprio attestato di rischio, dal momento che la Compagnia acquisisce le informazioni direttamente dalla banca dati degli attestati di rischio, gestita dall'ANIA e controllata dall'IVASS.

     

    Sono le Compagnie assicurative che devono trasmettere alla banca dati gli attestati di rischio elettronici, almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza RC auto a cui si riferiscono.

     

    Consultare l'attestato prima di cambiare compagnia è importante per verificare che tutti i dati siano corretti, ed eventualmente richiedere che vengano aggiornati in caso di incongruenze, poiché c'è il rischio che dati errati portino alla determinazione di un premio assicurativo più elevato del dovuto.

     

    Cosa succede se l'attestato non si trova nella banca dati?

    Se la nuova Compagnia informa l'assicurato di non aver trovato il suo attestato di rischio nella banca dati, occorre sollecitare la vecchia Compagnia che evidentemente non ha ottemperato ai suoi obblighi informativi trasmettendo i dati nei tempi corretti.