Home

Come cambiare carriera in età avanzata

Quando si tratta di scegliere il primo lavoro occorre tenere presenti due informazioni chiave, una cattiva e una buona. Quella cattiva è che trovare un lavoro perfetto è una faccenda piuttosto rara e complicata. Quella buona (anzi, ottima) è che cambiare lavoro, man mano che le nostre competenze e le nostre ambizioni cambiano, è possibile e anche (con un pizzico di fortuna) relativamente semplice.
Ma come si può cambiare carriera quando oramai si è già inseriti in un determinato settore o si è già avviata una carriera e, magari, si ha già qualche anno sulle spalle.

 


Definisci le tue capacità


Probabilmente, nello scorrere delle giornate, non ci hai fatto caso. Ma senza che tu neppure te ne accorgessi, hai fatto un enorme strada da quando ti sei affacciato nel mondo del lavoro da neo diplomato o neo laureato. Con il tempo hai acquisito nuove competenze, rispetto a quando eri fresco di studi, date dalla pratica e dalla quotidianità, e di certo avrai imparato a gestire i rapporti con i colleghi o il presentarsi di problemi imprevisti, lavorando, a seconda dei casi, sia in team che da solo.
Se intendi cambiare occupazione, il primo passo da compiere è quello di capire cosa sai fare (o meglio cosa di nuovo hai imparato a fare nel lavoro, indipendentemente da quello che hai studiato) e in quali ambiti puoi rappresentare un valore aggiunto per un nuovo datore di lavoro.Trasforma la tua età in un vantaggio includendo le peculiarità che hai acquisito nel corso della tua esperienza, a partire dalle abilità di leadership e dalla padronanza dei temi di cui ti sei occupato.

 


Cerca di capire cosa manca nel tuo bagaglio di conoscenze


Se ti accorgi di non avere la formazione adatta per fare quello che vorresti, non scoraggiarti! Fortunatamente, oggigiorno è possibile studiare di tutto on line. Quindi, se ti manca qualche abilità necessaria per il lavoro che hai sempre sognato, puoi risolvere in modo abbastanza semplice, tempo e denaro permettendo.
Un buon modo per chiarirsi le idee sul lavoro che vuoi e puoi fare è quello di rivolgersi a un consulente del lavoro, che saprà aiutarti a individuare il lavoro più adatto a te e alle competenze che hai maturato e che potrà aiutarti a spulciare tra le offerte di lavoro e a scrivere un buon curriculum.

 


Non tutto potrebbe andare come sperato


Una nuova carriera potrebbe non dare i risultati economici sperati, almeno per i primi tempi, con conseguenze, anche significative, sul tenore di vita proprio e della propria famiglia. Specie se si decide di lasciare un lavoro da dipendente per mettersi in proprio o se, purtroppo, si è subito un licenziamento, tu e i tuoi cari potreste trovarvi a dover 'tirare la cinghia'. In questo caso, il nostro consiglio, è quello di stilare un budget con entrate, uscite e spese che, in caso di necessità, sia possibile tagliare.

 


Quando sei pronto, inizia dai siti e da chi conosci


Oggi giorno la ricerca di lavoro e di personale si svolgono quasi completamente on line. Per questo ti consigliamo di redigere con cura un CV e di compilare i form dei siti specializzati. Un buon curriculum, redatto con cura, in modo da essere sintetico ma anche preciso, è il tuo miglior biglietto da visita.
Oltre a questo è bene tenere presente che uno dei vantaggi principali di avere alcuni anni di lavoro alle spalle è che, probabilmente, nel tempo, ci si è fatti un'ampia rete di contatti su cui fare affidamento e che può rivelarsi incredibilmente utile se si decide di diventare un freelance o un consulente. La tua esperienza, ricorda, è un biglietto da visita ancor migliore di un buon CV.

 

In bocca al lupo e non dimenticarti della previdenza complementare!