Home

Come rendere antisismica la tua casa

Alcune zone dell’Italia sono soggette a terremoti, questi eventi naturali nel passato recente hanno causato importanti danni a cose e persone. Per questo motivo in alcune zone è importante adeguare la propria abitazione agli eventi sismici in modo che possa subire il minor danno possibile. Ecco qualche consiglio per rendere la propria casa antisismica.


1. Rendere il tetto più leggero


Una struttura leggera è in grado di far diminuire le possibilità di crollo. Per esempio, può essere molto utile sostituire il tetto in cemento con una struttura realizzata con un materiale più leggero come il legno. Nel caso in cui si decida di non fare questo tipo di intervento sostitutivo è possibile comunque mantenere la struttura in cemento, ma realizzare comunque delle migliorie nel tetto e nelle pareti.


2. Rafforzare le fondamenta


Le fondamenta solide sono indispensabili per dare stabilità all’intero immobile. L’intervento di consolidazione è costoso ma permette di migliorare la struttura soprattutto se l’edificio è posizionato in aree soggette a terremoti. Consolidare le fondamenta è un modo per evitare cedimenti e può essere fatto sia per le nuove costruzioni sia per quelle più datate. Solitamente vengono inserite nel sottosuolo delle resine che agiscono sul terreno che deve sostenere il peso dell’edificio, rendendolo più stabile. Le tecniche sono varie e numerose, degli specialisti del settore saranno in grado di optare per la tecnologia più adatta in base all’area e alla struttura esistente.


3. Tenere unite le pareti


Per rendere un immobile davvero antisismico anche le pareti hanno un ruolo fondamentale. Devono essere ben collegate tra loro e stabili, questo permette un movimento uniforme in caso di oscillazioni dovute al terremoto. Solitamente per questo tipo di intervento si usano reti di acciaio che vengono inserite nei muri, oppure i tiranti antisismici che legano le pareti tra loro, così come l’intonaco armato.


4. L'antisismicità è obbligatoria nelle case di recente costruzione


Acquistare un’abitazione in un edificio di nuova costruzione ha dei vantaggi. È importante sapere, infatti, che tutti gli edifici costruiti dal 30 giugno 2009 devono rispettare i criteri di sicurezza antisismica. Una casa antisismica non ha dei costi molto superiori rispetto ad un immobile in cui non si tiene conto di questo aspetto. Se si vive in una zona sismica fare questo tipo di interventi è indispensabile ed è anche un vero e proprio investimento in termini di sicurezza, oltre ad essere obbligatorio secondo la normativa vigente.

Queste ristrutturazioni edilizie sono un modo per rendere la propria casa più sicura e sono anche detraibili fiscalmente.

Scopri come proteggere la tua casa con Immagina Adesso.