Home

Guidare un furgone a noleggio in tutta sicurezza

Tenendo conto delle tariffe di una ditta di traslochi, noleggiare un furgone è un ottimo sistema se si punta a risparmiare. Tuttavia, se la tua esperienza al volante si limita all'uso di automobili di dimensioni standard, forse l'idea di guidarne uno ti mette a disagio.


Non hai di che preoccuparti. Una volta che ci prendi la mano sarà come guidare un'auto. Ecco alcune cose da ricordare.


Non c'è fretta


Se ti trovi al volante di un furgone per la prima volta, le ultime cose di cui hai bisogno sono stress ulteriore e fretta alla guida.

Per cui, se puoi, organizza ogni viaggio in anticipo, evita le zone trafficate e rimanda in caso di maltempo. Non farti una tabella di marcia stringata, datti più tempo di quanto credi ne serva.


Familiarizza con il furgone


Per prima cosa prendi nota dei metri d'altezza del furgone: meglio scoprirlo da sé in anticipo, piuttosto che con una barra limitatrice di altezza. Prenditi del tempo per studiare disposizione e funzioni dei comandi sul cruscotto. In questo modo potrai guidare senza dover cercare a tentoni il pulsante per l'accensione dei fari. Infine, regola il sedile per il massimo comfort e gli specchietti per una visibilità ottimale. A tal proposito: data la visibilità limitata, ricordarsi di controllare gli specchietti è più importante che mai.


Una guida sicura inizia da un carico ben distribuito


Carica prima gli oggetti più pesanti e resistenti. Distribuisci bene il peso per tutta la base del furgone, posizionando gli elementi più pesanti al centro per avere un carico bilanciato. È risaputo che mobili come le librerie e altri oggetti di altezza elevata tendono a rovesciarsi, per cui, legali prima della partenza. Una volta sistemate le cose più pesanti, vi potrai appoggiare sopra gli oggetti più fragili e meno ingombranti.


Guida piano e a velocità costante


Non è un consiglio indirizzato solo ai principianti: una guida scattante e piena di accelerazioni e frenate brusche porta sempre al danneggiamento del carico.

Per questo motivo è bene mantenersi ben al di sotto del limite di velocità (spesso più basso per veicoli come i furgoni, quindi informati in anticipo). Procedere adagio è particolarmente importante nelle operazioni di parcheggio e retromarcia. Quando è possibile, portati qualcuno che possa scendere per aiutarti con le manovre. Prendi curve e dossi a velocità ridotta e cerca di frenare con largo anticipo per evitare fermate brusche.

In breve, rilassati e goditi il viaggio. La parte difficile dovrebbe essere quella di carico e scarico, non la guida.