Comunicati Stampa

Nasce Smart Clinic S.p.A.: joint venture tra Gruppo San Donato, GKSD e Generali Italia per la salute del futuro

04/06/2024

La nuova società prevede lo sviluppo di una rete che comprenderà un centinaio di strutture entro il 2030 e sarà presieduta da Vito Cozzoli e guidata dall’AD Bonifacio Moroni.

Milano, 4 giugno 2024 – Firmato il closing dell’accordo strategico tra Gruppo San Donato, GKSD e Generali Italia: nasce Smart Clinic S.p.A., la società joint venture che ha come obiettivo la realizzazione, entro il 2030, di un network di circa 100 strutture sanitarie sull’intero territorio italiano. La nuova realtà sarà presieduta da Vito Cozzoli, sotto la guida dell’Amministratore Delegato Bonifacio Moroni e dei consiglieri, Francesco Galli, Francesco Bardelli e Gavino Arrica, nominati dai soci.

La JV è partecipata da Gruppo San Donato con il 51%, da Generali Italia con il 40% e da GKSD con il 9%. Un modello basato su un moderno ecosistema integrato sanità-assicurazione, frutto della sinergia tra il know-how dei due leader nazionali nell’ambito della salute e dell’assicurazione. Una partnership strategica al servizio del Paese che può contare sulla rete del Gruppo San Donato - primo gruppo sanitario italiano, che nelle sue 63 sedi cura oltre 5 milioni di pazienti all’anno - e sulla forza di Generali Italia, l’assicuratore n°1 in Italia con circa 11 milioni di clienti e una rete presente su tutto il territorio.

La nuova Smart Clinic, nella quale sono confluite anche le dieci strutture sanitarie di Gruppo San Donato già operative in Lombardia, rappresenta una risposta innovativa, da un lato, alla crescente richiesta di cura e prevenzione della popolazione e, dall’altro, alla progressiva evoluzione verso una sanità basata su servizi di cura personalizzati e con standard elevati. Un contributo concreto alla sostenibilità del Sistema Salute del Paese, con l’obiettivo di favorire l’efficienza e l’efficacia dei percorsi di cura. Smart Clinic presenta, infatti, un’innovativa proposta sul mercato italiano che integra le cure in tutte le specialità mediche con un’importante focalizzazione su prevenzione e benessere, attenzione alla customer experience, accessibilità alle prestazioni, elevati standard qualitativi e utilizzo delle migliori tecnologie.

Un’offerta completa di prestazioni ambulatoriali per garantire al cliente una smart health experience a 360 gradi, con servizi personalizzati grazie a processi digitali integrati per semplificare le fasi di ricerca, prenotazione e presa in carico del paziente. L’impiego della tecnologia per tutta la durata del percorso diagnostico-terapeutico consente, tra l’altro, al paziente di poter aver a disposizione i suoi dati sanitari in tutte le strutture ospedaliere del Gruppo San Donato.

Grazie a questa partnership, Generali Italia potrà offrire ai propri clienti un accesso facilitato alle prestazioni di tutte le Smart Clinic.

Il network di Smart Clinic sarà comunque accessibile a tutti i cittadini, compresi gli assicurati con tutte le principali mutue, casse e fondi sanitari e compagnie assicurative, a cui sarà garantita continuità di presa in carico, anche in caso di approfondimenti o trattamenti di secondo livello, presso gli ospedali del Gruppo San Donato in una logica di Hub&Spoke.

Gli advisor legali dell’operazione sono stati gli studi legali Legance, Bird & Bird e Ruberti e Associati per Gruppo San Donato e lo studio Bonelli Erede per Generali Italia.

Kamel Ghribi, Presidente di GKSD e Vice Presidente di Gruppo San Donato, ha dichiarato: «Siamo fieri di questa iniziativa che ci vede protagonisti nel portare in Italia un’offerta di prestazioni sanitarie del tutto innovativa. Gruppo San Donato e Generali Italia, ambedue leader di mercato, sono sinonimo indiscusso di qualità delle cure e attenzione alla clientela».

Giancarlo Fancel, Country Manager e CEO di Generali Italia, ha dichiarato: «Il closing siglato oggi rientra nella nostra strategia “Partner di Vita” che ha come pilastro la protezione della Salute. Una linea di sviluppo anche del prossimo piano industriale. Al fianco di un partner di assoluto prestigio come il Gruppo San Donato, offriamo una proposta innovativa per il panorama italiano basata sui principi dell’elevata qualità sanitaria, dell’accessibilità e della vicinanza a territori e comunità. Un’offerta rivolta non solo ai nostri clienti, ma a tutti i cittadini per rispondere al loro crescente bisogno di prevenzione, servizi, tecnologia e protezione».

Francesco Galli, Presidente del Comitato Strategy and Operations del Gruppo San Donato e AD degli Istituti Ospedalieri Bergamaschi del Gruppo San Donato, ha dichiarato: «Siamo particolarmente fieri del progetto Smart Clinic. Nato dieci anni fa da una nostra intuizione, si è concretizzato fin da subito in un’innovativa proposta di cura e prevenzione. Con le Smart Clinic, infatti, ci siamo avvicinati alle esigenze delle persone e delle famiglie, mettendo a disposizione, in modo sempre più capillare e accessibile sotto tutti gli aspetti, il know-how e l’alta qualità del Gruppo San Donato. Oggi, a distanza di dieci anni, il progetto è maturo e pronto per il salto su scala nazionale».

Francesco Bardelli, Chief H&W and Connected Business Development Officer di Generali Italia e Ceo di Generali Welion, ha commentato: «Con la nascita di Smart Clinic, vogliamo dare un contributo concreto al Sistema Paese, verso un modello sempre più integrato tra pubblico e privato, in una logica di reciproco sostegno a beneficio dell’offerta e del servizio ai cittadini. Con questa partnership rafforziamo il nostro ecosistema Health & Welfare che tramite l’applicazione di tecnologia e digitalizzazione punta a rendere sempre più accessibili e personalizzate le migliori cure per i cittadini».