Comunicati Stampa

Generali Italia, Alleanza e Genertel offrono il teleconsulto medico gratuito ai clienti in Italia con un’equipe di oltre 100 medici

15/04/2020

#InsiemeGeneriamoFiducia

Il servizio di Generali Welion e Europ Assistance sarà attivo tutti i giorni h24 per:

  • una prima valutazione medica telefonica, nel caso di sintomi da Covid-19
  • ricevere tutte le informazioni su prevenzione e comportamenti da adottare secondo il protocollo del Ministero della Salute in merito al coronavirus


  • Marco Sesana, Country Manager & CEO Generali Italia e Global Business Lines ha dichiarato: “Essere Partner di Vita in tutti i momenti rilevanti delle persone si traduce oggi nel mettere a disposizione le competenze di ognuno, fornendo soluzioni concrete ed immediate, con la convinzione che solo con l’impegno di una comunità unita e forte si può superare questa fase. Per questo, grazie al Fondo Internazionale di Generali, mettiamo a disposizione di mezzo milione di clienti di Generali Italia, Alleanza e Genertel, un servizio di consulenza medica telefonica, sempre attivo, in grado di fornire una valutazione medica e informazioni chiare e certificate sul Covid-19”.

    Milano. Un’equipe di oltre 100 medici per l’ascolto, l’informazione e la diagnosi sarà da oggi messa a disposizione di 500.000 clienti in Italia attraverso il teleconsulto, offerto da Generali Italia, Alleanza e Genertel.

    L’iniziativa del teleconsulto rientra nel Fondo Straordinario Internazionale di Generali: fino a 100 milioni di euro per fare fronte all’emergenza Covid-19. Il Fondo, i cui interventi saranno rivolti principalmente in Italia, prevede iniziative immediate, per rispondere velocemente all’emergenza, e di medio periodo, per favorire il recupero delle economie dei paesi interessati una volta terminata la situazione di crisi.

    Per essere vicine alle persone nell’affrontare l’emergenza Covid-19, a integrazione dei servizi e dei numeri gratuiti del Sistema Sanitario Nazionale, grazie a Generali Welion e Europ Assistance Italia, Generali Italia, Alleanza e Genertel hanno attivato il teleconsulto gratuito, disponibile tutti i giorni h24, per offrire informazioni sanitarie certificate e la possibilità di effettuare una prima valutazione medica, nel caso siano presenti dei sintomi da coronavirus.

    I clienti potranno richiedere informazioni sul virus Covid-19, sui comportamenti da tenere per la prevenzione del contagio e avere indicazioni sulle linee guida da seguire in caso di esposizione al virus.

    Qualora i clienti accusassero malesseri riconducibili al Coronavirus, o temessero di essere entrati in contatto con persone infette, il consulto telefonico offre una valutazione medica (triage) con la quale, utilizzando il protocollo definito dal Ministero della Salute, viene stimata la probabilità che sia stato contratto il virus e vengono forniti i dettagli dei comportamenti da adottare in questi casi secondo i protocolli ministeriali.

    Il teleconsulto sarà attivo inizialmente per tre mesi per i clienti di Generali Italia, Alleanza e Genertel che hanno sottoscritto una soluzione protection e salute (*).

    Per maggiori informazioni sul servizio di consulenza medica visitare la pagina dedicata sui siti:
    generali.it
    alleanza.it
    genertel.it



    (*) Il servizio sarà gratuito per i clienti di Generali Italia che hanno sottoscritto una polizza protection; i clienti di Alleanza che hanno attiva una polizza Semplice con Alleanza; i clienti Genertel con assicurazione Casa Genertel e per gli assicurati con polizza vita di GenertelLife


    ULTIMI COMUNICATI

    Welfare aziendale, una leva strategica per affrontare l’emergenza e per la ripresa sostenibile del Paese
    22/09/2020

    L’emergenza Covid ha impresso un salto di qualità al welfare aziendale: per la prima volta le imprese attive superano il 50%, il 79% ha confermato le iniziative di welfare in corso e il 28% ne ha introdotte di nuove o potenziato quelle esistenti.


    Nel contesto Covid-19, le PMI con un welfare più maturo hanno avuto maggiore capacità di reagire all’emergenza e sono state punto di riferimento per la comunità.


    Sanità, sicurezza, assistenza, formazione, conciliazione vita lavoro si confermano le aree di maggiore intervento.

    Andrea Bocelli Foundation e Generali Italia insieme per potenziare la didattica per le scuole in ospedale
    15/09/2020

    Generali Italia e i suoi Agenti sostengono il progetto “Con Te, per disegnare il futuro” lanciato dalla ABF durante la fase 2 dell’Emergenza Covid-19 prende vita anche all’interno della rete della Associazione Ospedali Pediatrici Italiani.

    Superbonus 110%: Generali Italia in prima linea per la ripresa sostenibile del Paese
    14/09/2020

    Superbonus 110%: Generali Italia in prima linea per la ripresa sostenibile del Paese al fianco di famiglie, professionisti e imprese per la riqualificazione energetica e sismica del patrimonio immobiliare delle famiglie italiane.


    #InsiemeGeneriamoFiducia

    #PerLaRipresaSostenibile


    Generali Italia entra nel segmento della cessione del credito di imposta previsto dal Decreto Rilancio, offrendo il 102% di liquidità ai privati e il 100% alle imprese, servizi di assistenza con piattaforma ed help desk e soluzioni assicurative dedicate.


    Generali Italia propone le soluzioni assicurative dedicate alle coperture catastrofali, agevolazioni per coperture di Responsabilità Civile per le imprese edili e Responsabilità Civile professionale per Ingegneri, Architetti e Geometri.


    Dal 21 settembre i clienti potranno rivolgersi agli Agenti Generali su tutto il territorio nazionale per avviare l’iter di accesso al Superbonus, che sarà operativo dal 15 ottobre 2020.


    Maltempo a Verona, Vicenza e Padova. Generali attiva il protocollo di intervento "Qui per Voi"
    25/08/2020

    Generali Country Italia interviene a sostegno del Veneto e in particolare delle città più colpite dal maltempo, che ha causato gravi danni a Verona, Vicenza e Padova.

    Andrea Bocelli Foundation e Generali donano una TAC di ultima generazione all’Ospedale di Camerino
    01/07/2020

    Grazie alla donazione dello strumento di diagnostica, la struttura ospedaliera resterà un punto di riferimento per le zone del cratere marchigiano, anche dopo il periodo di emergenza Covid-19.