Comunicati Stampa

La rete agenti di Generali Italia al primo posto per il servizio ai clienti

28/10/2019

Diffusi i risultati dello studio "Migliori in Italia - Campioni del servizio 2019/2020" condotto dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza.

Milano. Generali Italia al primo posto per il servizio offerto ai clienti nel settore "Rete agenti assicurativi".

Forte di una Rete capillare sull’intero territorio nazionale, la Compagnia si è aggiudicata il punteggio più alto di tutto il mercato assicurativo, che attesta l’eccellenza del servizio del proprio network distributivo. È quanto emerge dallo studio "Migliori in Italia - Campioni del servizio 2019/2020" condotto dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza.

Oltre al sigillo di qualità N° 1, la Compagnia ha ottenuto altri 4 Sigilli: TOP Servizio - Fondi pensione (aperti), TOP Servizio - Pensione integrativa e TOP Servizio - Polizza infortuni, TOP Servizio - Tutela legale con Genertel, compagnia diretta di Generali Italia.

L'Istituto Tedesco Qualità e Finanza, leader europeo delle indagini e dei sigilli di qualità, analizza ogni anno centinaia di prodotti e servizi in differenti settori economici ed ascolta il parere dei consumatori per offrire loro uno strumento per riconoscere le aziende che rispondano al meglio alle loro esigenze.

Lo studio "Migliori in Italia - Campioni del Servizio" condotto dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza, giunto quest’anno alla sesta edizione, è la più ampia analisi sul livello di servizio ai clienti in Italia: sono state valutate oltre 1200 aziende in 150 settori, giudicate complessivamente da 230.000 clienti italiani.


ULTIMI COMUNICATI

Welfare aziendale, una leva strategica per affrontare l’emergenza e per la ripresa sostenibile del Paese
22/09/2020

L’emergenza Covid ha impresso un salto di qualità al welfare aziendale: per la prima volta le imprese attive superano il 50%, il 79% ha confermato le iniziative di welfare in corso e il 28% ne ha introdotte di nuove o potenziato quelle esistenti.


Nel contesto Covid-19, le PMI con un welfare più maturo hanno avuto maggiore capacità di reagire all’emergenza e sono state punto di riferimento per la comunità.


Sanità, sicurezza, assistenza, formazione, conciliazione vita lavoro si confermano le aree di maggiore intervento.

Andrea Bocelli Foundation e Generali Italia insieme per potenziare la didattica per le scuole in ospedale
15/09/2020

Generali Italia e i suoi Agenti sostengono il progetto “Con Te, per disegnare il futuro” lanciato dalla ABF durante la fase 2 dell’Emergenza Covid-19 prende vita anche all’interno della rete della Associazione Ospedali Pediatrici Italiani.

Superbonus 110%: Generali Italia in prima linea per la ripresa sostenibile del Paese
14/09/2020

Superbonus 110%: Generali Italia in prima linea per la ripresa sostenibile del Paese al fianco di famiglie, professionisti e imprese per la riqualificazione energetica e sismica del patrimonio immobiliare delle famiglie italiane.


#InsiemeGeneriamoFiducia

#PerLaRipresaSostenibile


Generali Italia entra nel segmento della cessione del credito di imposta previsto dal Decreto Rilancio, offrendo il 102% di liquidità ai privati e il 100% alle imprese, servizi di assistenza con piattaforma ed help desk e soluzioni assicurative dedicate.


Generali Italia propone le soluzioni assicurative dedicate alle coperture catastrofali, agevolazioni per coperture di Responsabilità Civile per le imprese edili e Responsabilità Civile professionale per Ingegneri, Architetti e Geometri.


Dal 21 settembre i clienti potranno rivolgersi agli Agenti Generali su tutto il territorio nazionale per avviare l’iter di accesso al Superbonus, che sarà operativo dal 15 ottobre 2020.


Maltempo a Verona, Vicenza e Padova. Generali attiva il protocollo di intervento "Qui per Voi"
25/08/2020

Generali Country Italia interviene a sostegno del Veneto e in particolare delle città più colpite dal maltempo, che ha causato gravi danni a Verona, Vicenza e Padova.

Andrea Bocelli Foundation e Generali donano una TAC di ultima generazione all’Ospedale di Camerino
01/07/2020

Grazie alla donazione dello strumento di diagnostica, la struttura ospedaliera resterà un punto di riferimento per le zone del cratere marchigiano, anche dopo il periodo di emergenza Covid-19.