Magazine

8 cose da fare quando prendi in affitto una casa

Gli annunci immobiliari per affittare delle case da privati o da agenzie sono numerosi. Monolocali, case singole, attici e ville: anche sul web si possono trovare varie offerte che differiscono soprattutto per tipologia e prezzo. Ecco qualche consiglio su cosa fare prima di prendere in affitto una casa per evitare spiacevoli sorprese.

 


1. Visita l’immobile e la zona in cui è ubicato prima di affittarlo


immagine

 

Sembra scontato ma alcune volte capita che, per la fretta di trovare una sistemazione quando ci si deve trasferire lontano, si affittino le case a distanza fidandosi delle informazioni e delle fotografie presenti nell'annuncio. È indispensabile vedere l’appartamento e comprendere se è linea con le tue esigenze. Le fotografie non sono sempre sufficienti. Inoltre è utile controllare se nella zona in cui è ubicata la casa sono presenti fermate metro, bus, parcheggi e servizi come per esempio supermercati, negozi, farmacie e ristoranti. Inoltre dovresti conoscere se nelle vicinanze dell’appartamento ci sono locali che posso disturbare la tua quiete notturna.

 


2. Verifica che sia tutto funzionante


immagine

 

Quando vai a visitare la casa accertati che gli impianti presenti come condizionatori, termosifoni, stufe, ecc. siano funzionanti. Lo stesso vale per rubinetti, tapparelle ma anche per forno, lavatrice, lavastoviglie e varie elettrodomestici. Quando possibile controlla personalmente, altrimenti chiedi tutte le informazioni al proprietario.

 


3. Chiedi chiaramente qual è l’importo del canone mensile e quali sono le spese di tua competenza


immagine

 

Essere chiari nella fase di trattativa è importante. Chiedere chiaramente qual è il canone mensile che dovrai pagare, quanto dovrai versare di deposito cauzionale e quali sono le spese di tua competenza ti aiuterà ad avere la situazione sotto controllo evitando delle incomprensioni che possono emergere nel futuro. Chiedi, ad esempio, se le spese condominiali, l’acqua, la luce, il gas sono a tuo carico oppure se sono incluse nella quota mensile.

 


4. Fai inserire nel contratto la lista con gli eventuali mobili e oggetti presenti nella casa


immagine

 

Nel contratto devono essere presenti tutte le informazioni utili. Non solo canone, durata ecc ma è importante includere quello che è fondamentale per le due parti. Inserire la lista con gli oggetti e i mobili presenti nella casa ti aiuterà a non avere problemi in futuro. È bene sottolineare i difetti di alcuni mobili, degli impianti, elencare gli oggetti presenti in modo che sia tutto chiaro e non ci siano problemi quando si dovrà lasciare l’abitazione. Infatti, il deposito cauzionale, ossia quella somma di denaro che il proprietario della casa solitamente chiede come garanzia, viene restituito nel caso in cui l’immobile non abbia nessun danno e siano stati rispettati gli accordi presenti nel contratto. Dedica, quindi, un po’ di tempo in più alla fase di lettura del contratto per non avere problemi inutili in seguito.

 


5. Leggi con attenzione il contratto prima di firmarlo


immagine

 

Prima di firmare un contratto di qualunque tipo è indispensabile leggere con attenzione tutte le sue parti. Controlla, quindi, che il canone mensile, la durata del contratto e la cauzione siano quelle precedentemente stabilite e nel caso in cui le spese siano incluse nella quota mensile che sia sottolineato. Nel caso in cui siano presenti delle clausole poco chiare è bene chiedere sempre delle spiegazioni.

 


6. Firma il contratto in ogni pagina e fatti rilasciare una copia


immagine

 

Ricordati che quando si sottoscrive un contratto è indispensabile firmare ogni pagina del documento non solo la parte finale. Questo è utile per evitare che vengano inserite delle informazioni aggiuntive di cui non eri a conoscenza. Inoltre una volta che entrambi avrete firmato il contratto fatti rilasciare una copia in modo da averlo sempre a portata di mano.

 


7. Paga il canone stabilito solo dopo aver firmato il contratto e con metodi rintracciabili


immagine

 

Non versare la quota senza prima aver firmato il contratto. Inoltre, per dimostrare di essere sempre in regola con i pagamenti dovresti corrispondere il canone con metodi rintracciabili come assegno o bonifico e farti rilasciare una regolare ricevuta.

 


8. Stipula un'assicurazione per la casa


immagine

 

Un altro elemento da non sottovalutare quando si affitta una casa è l’assicurazione: scegli un tipo di polizza che copra sia i danni che potresti causare all'immobile sia quelli provocati involontariamente ad altri.

 

Capire cosa fare prima di firmare il contratto permette di affrontare questa nuova esperienza di vita con maggiore tranquillità.